Vantaggi degli antiossidanti

Home » Alimentazione e benessere » Vantaggi degli antiossidanti

I vantaggi degli antiossidanti

Aiutano a prevenire l’insorgere delle malattie più pericolose

Gli antiossidanti possono essere considerati come efficacissimi strumenti di prevenzione, oltre che di aiuto all’organismo malato. Lo stress ossidativo è un meccanismo che non si evidenzia in modo eclatante, ma è un processo lento che è stato riconosciuto essere alla base dell’insorgere di numerose malattie. I danni a livello cellulare che i radicali liberi riescono a produrre infatti innescano processi degenerativi e infiammatori che, con il trascorrere del tempo, portano allo sviluppo di patologie anche gravi. È il tempo il fattore determinante ed è per questo che è importante provvedere a garantirsi il giusto livello di antiossidanti anche se si è in salute. Sono molti ad esempio gli studi che hanno messo in evidenza un collegamento tra un’alimentazione a base vegetale, quindi con una maggior presenza di antiossidanti, e una ridotta incidenza di patologie croniche, neurodegenerative e cardiovascolari.

Abbassano il rischio di ictus, infarto e di tutte le malattie cardiovascolari

Il rischio che il colesterolo alto rappresenta per il cuore e per il cervello, come fattore favorente ictus, infarto ma anche arteriopatie, è legato al fatto che i radicali liberi determinano l’ossidazione di questo grasso che circola nel nostro sangue e che è necessario per diverse funzioni. E’ il colesterolo ossidato che rappresenta un pericolo, dal momento che diventa uno stimolo irritativo per le cellule che rivestono le pareti dei vasi sanguigni, le quali diventano permeabili e si creano quindi le condizioni per la formazione delle placche arteriosclerotiche che a loro volta rendono più probabile la formazione di trombi. L’azione degli antiossidanti inoltre favorisce una maggiore elasticità delle arterie grandi e piccole, migliorando il metabolismo del glucosio e dei lipidi e determinando una diminuzione della pressione arteriosa.

Prevengono i tumori

Abbiamo visto come il danno dei radicali liberi si concentri anche sul Dna cellulare, la cui catena può essere rotta, o dando origi- ne a modificazioni che la replicazione cellulare può trasformare in vere e proprie mutazioni, responsabili della prima fase dello sviluppo dei tumori. In realtà gli studi che riguardano il legame tra antiossidanti e cancro sono ancora ampiamente in corso e il complesso meccanismo che consente alle cellule tumorali di proliferare e l’evidente funzione preventiva di alcune sostanze antiradicaliche non sono ancora ben chiariti. Ciò che vi è di certo è la presenza di una gran quantità di dati e studi che dimostra- no come la presenza, nella propria dieta, di alimenti contenenti flavonoidi e vitamine come la C o la E si associ a una più bassa incidenza di alcune forme tumorali.

La nutraceutica è una nuova disciplina (il termine è stato coniato soltanto nel 1989), il cui sviluppo a livello mondiale è legato proprio alla comprensione del ruolo che alcune sostanze presenti in natura possono avere nella cura e nella prevenzione delle malattie. Il nome viene dalla fusione di due termini, nutrizione e farmaceutica, poiché vengono studiati gli estratti di piante, minerali e microrganismi per i loro effetti sull’organismo e quindi per il loro possibile impiego come nutrienti isolati, supplementi o diete specifiche. Il cibo, in un senso ancora più stretto, diventa quindi farmaco. Gli alimenti vengono studiati per i principi attivi che contengono e per le loro capacità di aiutare il trattamento di malattie croniche o ancora per la prevenzione. Gli antiossidanti sono una parte importante della ricerca nutraceutica. Gli studi sono finalizzati anche alla creazione di “super cibi” che, pur non essendo frutto di modificazioni genetiche, sono però il risultato di esperi- menti di laboratorio che portano alla selezione di alimenti che hanno caratteristiche vantaggiose e proprietà potenziate rispetto a ciò che si può trovare in natura.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21