Sindrome del colon irritabile: la dieta

Home » Alimentazione e benessere » Sindrome del colon irritabile: la dieta

La sindrome del colon irritabile può essere preceduta da sintomi come la diarrea, la nausea, la costipazione, i crampi. Non ha alcun collegamento con patologie gravi come i tumori ma è qualcosa che va monitorato perché può comunque arrecare al paziente disagi e stress difficilmente gestibili in particolari condizioni. Le cause maggiori della sindrome del colon irritabile sono dovute ad un’alimentazione spesso tutt’altro che sana da parte degli individui. Mangiare bene, facendo attenzione alle proporzioni e alle quantità, aiuterebbe certamente molto a prevenire questo tipo di patologie. Ecco una guida che fornirà utili indicazioni per prevenire la sindrome del colon irritabile, ricordando comunque che si tratta di indicazioni a carattere generale e che solo un medico potrà stabilire la dieta corretta da seguire che potrebbe anche essere molto diversa da un paziente ad un altro.

Cibi da evitare

La sindrome del colon irritabile può essere causata dall’assunzione di alimenti che fanno male all’organismo. Si tratta, ovviamente, solo di una parte di alimenti mentre è comunque possibile nutrirsi bene ed in maniera sana mangiando altri cibi che fanno bene e che non causano problemi. Dal punto di vista generale, possiamo dire che i cibi da evitare o il cui consumo ma senza dubbio limitato rientrano senza dubbio i grassi. A tal proposito è bene fare attenzione al latte con tutti i suoi derivati. Questo significa che non bisogna esagerare nell’assunzione di

  • fiocchi di latte
  • cioccolato al latte
  • gelato
  • formaggi
  • panna
  • yogurt
  • mozzarella con lattosio

Va limitato anche l’uso di

  • pasta
  • pane
  • varie tipologie di farine
  • dolci
  • grissini

Nel settore della frutta occhio alla

  • frutta secca
  • frutta sciroppata
  • mele, albicocche, pesche, cachi, prugne, nespole, ciliegie, anguria, fichi e mango.

Nel campo della verdura è bene prestare attenzione a

  • cipolle
  • aglio
  • carciofi
  • broccoli
  • finocchi
  • fagiolini
  • funghi
  • verza

Limitazioni anche per quanto concerne i legumi. Per le bevande è importante non esagerare con

  • birra
  • vino dolce
  •   superalcolici.

Per quanto riguarda carne, uova e pesce il consiglio è di fare attenzione agli alimenti ad elevato contenuto di FODMAP (fermentabili Oligo-, Di- e Mono-saccaridi e Polioli). Si tratta di carboidrati a catena corta che sono contenuti in alcuni alimenti, spesso sotto forma di fruttosio o lattosio.

Cibi consigliati

Tra i cibi che maggiormente fanno bene a chi soffre di sindrome del colon irritato troviamo le verdure cotte. Anche la frutta sbucciata non dovrebbe creare particolari problemi. E’ sempre buona prassi seguire, inoltre, una dieta ad alto contenuto di fibre. Il pane, la pasta ed il riso possono anche essere mangiati ma mai in quantità troppo elevate, facendo attenzione anche alla frequenza e a non mangiare sempre le stesse tipologie di alimenti. Carne, pesce e pollo possono essere consumati cercando di guardare comunque all’eventuale presenza di FODMAP. Occhio ai cibi fritti, quando possibile meglio cercare alternative che facciano meno male alla salute come la cottura al forno. Per quanto concerne la frutta i prodotti maggiormente consigliati sono:

  • Banane
  • Uva
  • Pompelmo
  • Kiwi
  • Limoni
  • Arance
  • Ananas
  • Mandarini

Il caffè può essere assunto ma in quantità limitate, non dovrebbero esserci particolari problemi per il . I succhi di frutta possono far bene, l’importante è che siano a basso contenuto di FODMAP.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21