Omega 3 per il colon

Home » Salute » Omega 3 per il colon

omega 3 per il colon

Gli omega 3 per il colon

Sono i precursori di sostanze ormonali denominate prostaglandine, le quali regolano i processi infiammatori e assicurano il buon funzionamento del sistema cardiovascolare, nervoso, immunitario, riproduttivo ed epiteliale. Per trarre il massimo beneficio dagli acidi grassi essenziali, è necessario un equilibrio tra omega 6 e omega 3, ossia un rapporto di 4-1:1. Oggigiorno si stima che l’alimentazione occidentale offra invece un rapporto di 10 a 30 per 1. Un eccesso di acidi grassi omega 6 porta a una sovrapproduzione di prostaglandine irritanti, che annullano gli effetti positivi degli acidi grassi omega 3. Per dirla in parole povere, le prostaglandine prodotte dagli acidi grassi omega 6 alimentano la proliferazione delle cellule, l’infiammazione e l’aggregazione piastrinica, mentre quelle prodotte dagli acidi grassi omega 3 contrastano la reazione infiammatoria. Quantunque la risposta infiammatoria sia necessaria al processo di guarigione, è altrettanto importante che tale infiammazione cessi una volta portato a termine il compito, altrimenti rieccoci davanti a uno stato infiammatorio che può diventare cronico (asma, artrite, colite). Pertanto, affinchè il precetto di guarigione funzioni, occorre mantenere un sano equilibrio tra i due concorrenti. Oltre alla carenza di acidi grassi omega 3, altri fattori favoriscono lo squilibrio degli eicosainoidi 8un tipo di prostaglandine), alimentandone così gli effetti proinfiammatori, nella fattispecie un regime ricco di carboidrati raffinati, un eccesso di grassi trans, una carenza di vitamina C, di vitamina B 6 e di magnesio, indispensabili al buon metabolismo degli eicosanoidi, la caffeina e lo stress. L’azione distruttiva dei mediatori dell’infiammazione intestinale può essere ridotta con un’integrazione di omega 3 nell’alimentazione. Del resto, questi acidi grassi sono consigliati per tutti i problemi digestivi, tra i quali i disturbi esofagei, le ulcere, la celiachia, il morbo di Cronh, la colite ulcerosa, il colon irritabile e il tumore al colon. Fonti di acidi grassi omega 6: la maggior parte degli oli (soia, cartamo, mais, canapa, enotera, girasole), frutta secca a guscio, semi, cereali, carne, latte, uova. Fonti di acidi grassi omega 3: semi di zucca, di girasole e di lino, olio di lino, di canapa, di colza, di germe di grano e di soia, noci, pesci d’acqua fredda (salmone, sardine, sgombro, aringa, tonno), integratori d’olio di pesce, frutti di mare e krill.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21