Neoplasia colon: la dieta dello yogurt

Home » Alimentazione e benessere » Neoplasia colon: la dieta dello yogurt

combattere la neoplasia colon con lo yogurt

Neoplasia colon: gli effetti benefici dello yogurt

Lo yogurt è un alimento molto valido sotto il profilo nutrizionale; più digeribile del latte, questo derivato è ricco di sostanze nutrienti essenziali all’organismo. Questo latticino è molto efficace per la cura dell’intestino perché possiede elevate quantità di fermenti lattici vivi, utili nella salvaguardia della flora batterica intestinale. Si tratta, dunque, di un alimento perfetto per la salute dell’intestino, ma non solo grazie ai fermenti. Lo yogurt, infatti, è ricco anche di vitamine, calcio e riboflavina, tutti nutrienti utili nella prevenzione di alcuni tumori, tra cui la neoplasia del colon. A livello pratico, consumare due tazze al giorno di yogurt per tre mesi dovrebbe potenziare efficacemente le difese immunitarie. In ogni regime alimentare equilibrato, una porzione al giorno di yogurt non dovrebbe mai mancare. Oltre a tutto ciò, questo latticino è considerato “light”, ovvero povero di calorie, al meno per quanto riguarda quello bianco. Per questo motivo è perfetto per chi segue una dieta, al punto che ne è stata formulata una a base di questo alimento.

La dieta dello yogurt

Come altri regimi dietetici, quello allo yogurt sta impazzando tra le star di Hollywood, ma non bisogna dimenticare che si tratta di una dieta da seguire solo per un breve periodo di tempo. Infatti, questo regime ha un fine disintossicante che aiuta a perdere due e tre chili in poco tempo, in quanto iperproteico. Bastano due settimane per tornare al proprio peso forma ottimale, senza causare danni all’organismo. Questa dieta va seguita per cinque giorni la settimana, escludendo il sabato e la domenica; già dal primo giorno, ci si dovrebbe sentire più energici e sgonfi. La giornata tipo prevede di iniziare la mattina con un bicchiere d’acqua fresca, da bere appena svegli; poi, la colazione continua con 300 grammi di yogurt magro e un tè leggero. Per pranzo, oltre ai 300 g di yogurt, si consiglia di consumare del brodo vegetale. Lo spuntino del pomeriggio aggiunge alle pietanze previste dalla colazione della frutta. Infine, la cena propone sempre 300 grammi di yogurt con in più un minestrone di verdura. Prima di dormire, si suggerisce di bere una tazza di camomilla, accompagnata da tre prugne secche. A questo piano di base, si può aggiungere un cucchiaio di olio al giorno. Inoltre, lo yogurt bianco può essere arricchito da frutta fresca, come melone, agrumi, anguria o kiwi, a seconda della stagione. Durante questo periodo di dieta, occorre assolutamente eliminare succhi di frutta, alcolici, zucchero raffinato e dolci. Come si può notare si tratta di un regime dietetico piuttosto rigido, perciò non può essere adottato come piano alimentare fisso. Quando si è messo su del peso in modo repentino, magari dopo le feste, una dieta simile può aiutare a rientrare nei ranghi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21