Neoplasia colon: anche lo zenzero può essere d’aiuto

Home » Prevenzione » Neoplasia colon: anche lo zenzero può essere d’aiuto

neoplasia colon: curarla con lo zenzero

Lo zenzero nel mondo

Di origine asiatica, lo zenzero è una radice facente parte della famiglia delle Zingiberaceae. Questa pianta è ricchissima di proprietà, conosciute fin dai tempi antichi, e ancora oggi, viene impiegata in campo alimentare e curativo. In Cina, si usa come condimento per i cibi e come afrodisiaco maschile, perché ritenuto in grado di rafforzare l’energia Yang. Anche nelle zone arabe, lo zenzero viene visto come un ottimo afrodisiaco, mentre in Africa viene utilizzato come antizanzare. In Europa, il suo maggiore impiego è sottoforma di polvere racchiusa in capsule, perciò, la sua funzione è medicinale. Tuttavia, in tutti i territori citati, lo zenzero trova spazio anche in pietanze e condimenti, sebbene non ovunque con la stessa intensità. Per godere dei benefici offerti da questo alimento, si consiglia di consumarne dai 10 ai 30 grammi al giorno, possibilmente sottoforma di condimento fresco per le pietanze. Questa radice, infatti, si grattuggia facilmente e si rivela perfetta per insaporire i piatti e per renderli maggiormente digeribili.

Neoplasia colon: gli effetti benefici dello zenzero

A prescindere dalla forma con cui lo si assume, lo zenzero è un ingrediente benefico e protettivo contro diversi disturbi, compresa la neoplasia del colon. Come prima cosa, questa radice è indicata per prevenire e combattere tosse e raffreddore, grazie alle mucillagini, le resine, i gingeroli e le zingiberene che contiene il suo rizoma carnoso; gli effetti migliori si ottengono bevendo una tisana arricchita con un pizzico di zenzero; questa bevanda, in particolare, riduce il senso di congestione che si presenta con la febbre. Poi, lo zenzero favorisce la disintossicazione dell’organismo, allevia la nausea e il vomito, stimolando la sudorazione attraverso la sua azione termogenica; inoltre, aiuta a lenire i dolori muscolari causati da particolari sforzi. Lo zenzero è perfetto anche durante la dieta, perché aiuterebbe a bruciare più in fretta le calorie; basta masticare qualche pezzetto di radice ogni giorno. Ma lo zenzero, soprattutto, è uno dei dieci alimenti di cui è stato riconosciuto un reale effetto protettivo anti-cancro, in particolare per quanto riguarda la neoplasia del colon. Tuttavia, è bene ricordare che possono presentarsi degli effetti collaterali nell’assunzione di zenzero, seppure siano rari. Infatti, si possono manifestare fenomeni di diarrea e di acidità di stomaco, mentre, se applicato sulla pelle, lo zenzero può generare irritazioni. Questa pianta è assolutamente bandita in gravidanza, perché potrebbe causare danni al feto. Vietato anche per i diabetici e per chi possiede un sangue troppo fluido. Inoltre, lo zenzero è controindicato in caso di assunzione di farmaci anticoagulanti o per la pressione, in quanto potrebbero comparire ematomi o verificarsi perdite di sangue. Esclusi questi casi, lo zenzero è piuttosto sicuro e se ne raccomanda il consumo, soprattutto in veste di condimento fresco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21