L’intestino crasso e il mesentere

Home » Medical » L’intestino crasso e il mesentere

intestino crasso

Il mesentere

Il movimento delle anse intestinali è possibile perché l’intestino è ricoperto dal peritoneo, che riveste, come in un sacco, tutta la cavità addominale, e che, con una sua piega, sottile e trasparente, il mesentere, tiene a posto le anse. Attraverso il mesentere, il quale sospende l’intestino alla parete addominale posteriore, entrano le arterie ed i vasi linfatici ed escono le vene.

L’intestino crasso è l’ultima parte del tubo digerente, anch’essa avvolta dal peritoneo. E’ in continuazione con l’intestino tenue, ma non è in continuazione diretta, perché il tenue vi sblocca da un lato. E’ diviso in tre parti: cieco, colon retto. Il cieco è la cortissima parte subito a fianco dello sbocco del tenue nel crasso, ed ha la forma di un sacco chiuso a fondo cieco: il cosiddetto cul di sacco. Si prolunga all’indietro, in una specie di piccolissimo budello, pure a cul di sacco, lungo pochi centimetri, l’appendice cecale o appendice vermiforme. Il colon, la parte più importante dell’intestino crasso, si divide in tre parti: il colon ascendente (fino alla parte inferiore del fegato), il colon trasverso ( fino all’estremità inferiore della milza) e il colon discendente ( fino alla fossa iliaca sinistra), e  questi nomi derivano dal fatto che il  colon forma, nell’addome, come un arco per cui prima sale a destra a sinistra, per discendere, a sinistra dove al termine del suo tragitto, si piega ad S (colon sigmoideo, o sigma, o colon ileopelvico), per ridiventare rettilineo e sbloccare nell’apertura anale, con il nome, nel suo ultimo tratto, di intestino retto o, semplicemente, retto. La sua lunghezza è, in media, di m. 1,50 con un calibro che va diminuendo dal cieco all’ano: all’altezza del retto, però presenta una dilatazione, detta ampolla rettale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21