La rettocolite ulcerosa

Home » Salute » La rettocolite ulcerosa

Un’altra delle patologie che può coinvolgere interamente o solo in parte il colon è la rettocolite ulcerosa. Non si conoscono ancora nel dettaglio le cause di questa infiammazione che riguarda spesso soprattutto il retto. Le infiammazioni provocate da questa patologia prendono il nome di ulcere. Le cellule che rivestono la parete del colon vengono soppresse dall’infiammazione ed è per questo motivo che si formano le ulcere. La parete del colon, in seguito all’infiammazione, comincia a sanguinare e inizia a produrre pus. Un’altra conseguenza dell’infiammazione è lo svuotamento del colon, al quale fa seguito un attacco di diarrea. In base agli organi colpiti dal colon possiamo avere:

  • proctite ulcerosa
  • pancolite
  • colite distale

La proctite ulcerosa si ha quando l’infiammazione colpisce oltre al retto anche la parte inferiore del colon. Si parla di pancolite quando, invece, viene colpito l’intero colon mentre la colite distale si verifica quando l’infiammazione riguarda solamente la parte sinistra del colon. Nel dettaglio dal punto di vista medico, la rettocolite ulcerosa viene definita una malattia cronica di tipo infiammatorio.

Cause e sintomi

Come anticipato anche in precedenza, la causa scatenante della rettocolite ulcerosa non si conosce ancora bene. Difficile ipotizzare che essa possa dipendere da situazioni di stress oppure da determinate intolleranze alimentari. Certo è che fattori di questo tipo possono peggiorare la situazione. A livello medico è stato notato che chi è affetto da rettocolite ulcerosa presenta delle irregolarità dal punto di vista del sistema immunitario. Il problema è stabilire se queste anomalie siano la causa o l’effetto della rettocolite ulcerosa. Questo non è ancora stato stabilito con certezza anche se si ipotizza che il sistema immunitario reagisca in modo anomalo contro i batteri che sono situati nell’apparato digerente.

Dando uno sguardo ai sintomi della rettocolite ulcerosa, essi potrebbero essere:

  • dolori addominali
  • sangue nella diarrea
  • perdita di peso
  • sensazione di debolezza o di affaticamento
  • perdita dell’appetito
  • sanguinamento del retto

Questi sono i sintomi che solitamente si presentano nei soggetti affetti da rettocolite ulcerosa. Esistono, però, anche sintomi più gravi come:

  • nausea
  • febbre
  • artrite
  • problemi al fegato
  • osteoporosi

Diagnosi e cura

Non esiste un esame specifico cui bisogna sottoporsi per riscontrare la presenza di questa patologia. E’ prassi sottoporre il paziente ad un esame fisico,valutando attentamente la sua storia clinica. Spesso si procede ad un’analisi del sangue al fine di stabilire se ci sono situazioni di anemia. Se i globuli bianchi sono bassi è probabile che ci sia un’infiammazione in un punto dell’organismo. Ecco perché, oltre all’esame delle feci, potrebbe essere importante procedere al prelievo di un campione di feci.

Così come avviene anche per altre patologie legate al colon, l’esame migliore per accertare la presenza della rettocolite ulcerosa resta la colonscopia o la sigmoidoscopia. Non è raro che al paziente venga consigliata una radiografia; anch’essa, infatti, potrebbe consentire di diagnosticare la rettocolite ulcerosa.

Chi è affetto da rettocolite ulcerosa rischia di incappare con molta più probabilità il tumore al colon solamente se l’infezione riguarda tutto il colon.

Dal punto di vista terapeutico, la cura viene scelta dal medico in base alla gravità dei disturbi avvertiti dal paziente. L’intervento chirurgico per l’asportazione del colon, in seguito alla presenza della rettocolite ulcerosa, si rende necessario solamente per quei pazienti in cui sia fondato il sospetto di sviluppo di un tumore o in presenza di emorragie e dolori fortissimi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21