Intestino puro: perché è importante

Home » Prevenzione » Intestino puro: perché è importante

intestino puro

Intestino puro: che succede quando non c’è?

In generale possiamo dire che il sangue è puro nella misura in cui lo è l’intestino, poiché circola in ogni organo e cellula umana. A causa di un intestino sporco, le tossine presenti nel sangue contamineranno tutto l’organismo. Per una corretta disintossicazione del tessuto organico dobbiamo quindi iniziare una intensa pulizia intestinale. Per eliminare dall’intestino i materiali tossici sarà necessario un dispendio energetico. Inoltre siamo fermamente convinti che quest’organo deve provvedere agli acidi presenti. L’eliminazione di catarro attraverso di esso fa parte del programma. Ho udito paragonarlo ad un pozzo nero e anche alla parte più sporca dell’organismo. Evidenzio ciò perché in genere le persone non ne vogliono parlare. Sebbene sia un argomento che non viene mai affrontato pubblicamente, andrebbe fatto in quanto molti necessitano di un aiuto. Non c’è nulla di cui vergognarsi parlando dell’intestino. È semplicemente una parte del nostro corpo. Averne cura sarà parte della routine di un programma completo per il benessere. L’azione intestinale è uno dei risultati finali del metabolismo, insieme all’eliminazione delle cellule danneggiate, al ricambio tessutale, alla fermentazione e alla putrefazione dei residui del cibo. Tutto ciò è reso più difficile da un colon pigro. Tale organo ha una struttura muscolare che fa avanzare il materiale tossico attraverso il movimento peristaltico. Se in tutto il corpo questa è debole, sicuramente lo sarà anche quella intestinale.

NON È SOLO CIÒ CHE MANGI, È CIÒ CHE ASSORBI CHE CONTA

Ci sono molti modi per ottenere buoni risultati nella gestione intestinale, ma prima di tutto dobbiamo modificare la nostra alimentazione. Se non lo facciamo, diventeremo sicuramente buoni “clienti del medico”. Il sintomo resterà, se non ci occuperemo della causa del disturbo. Il corpo è una comunità di organi in sintonia fra loro, che lavorano per il bene dell’essere umano. Dobbiamo prima pulire e tonificare l’intestino, per prepararlo ad una digestione e ad un assorbimento più efficiente. Procedendo col programma di depurazione in 7 giorni, inizieremo nel modo corretto. Per la ricostruzione del nostro corpo dobbiamo essere in grado di assorbire i nutrienti, altrimenti andranno persi. Quando l’assorbimento sarà migliorato, inizieremo gradualmente e lentamente a portarlo al giusto regime alimentare. Possiamo usare brodi e minestre leggeri all’inizio, quindi prodotti cotti a vapore, purea di vegetali e di frutta. Quando l’intestino sarà più forte e in grado di trattare i materiali che producono massa, si potranno utilizzare i vegetali crudi e le insalate liquefatte. Dobbiamo procedere lentamente, ma sicuri attraverso il sistema di pulizia e rigenerazione del tessuto, tenendo in mente che come c’è voluto molto tempo ad inquinare il nostro corpo, fino al punto di ammalarci, altrettanto ne occorrerà per invertire il processo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21