Il tessuto linfatico associato alle mucose: allergie e riniti

Home » Medical » Il tessuto linfatico associato alle mucose: allergie e riniti

allergie e riniti: il tessuto linfatico

Il tratto digerente potrebbe rivestire un ruolo da protagonista nel gestire le fasi di maturazione della popolazione linfocitaria. Secondo Bjorksten, ricercatore svedese, una “pressione” persistente sul sistema immunitario a opera dei batteri che colonizzano il canale ente­rico, come i transienti o gli indifferenti, ma che non siano probiotici, sarebbe in grado di prevenire il manifestarsi di sensibilizzazioni allergi­che proprio perché stimolerebbe la famosa polarizzazione Th2/ Thi. In un articolo pubblicato sulla rivista Lancet, la dottoressa Isolauri, ricerca­trice finlandese, ha dimostrato la capacità preventiva dei probiotici nei confronti dell’insorgenza di mani­festazioni precoci di allergia in bambini a elevato rischio allergico (50% in meno di dermatite atopica rispetto al gruppo di controllo).

Hygiene Hypothensis

Le modificate condizioni di tipo e intensità degli stimoli dell’am­biente microbico, associate al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie, hanno contri­buito allo sviluppo delle allergie. I bambini estoni (con bassa prevalenza di allergie) presentano una prevalenza di lattobacilli ed eubatteri nella loro microflora, mentre i bambini svedesi (ad alto impatto di allergie) hanno una prevalenza di clostridi. I bambini allergici hanno una colonizzazione enterica di lattobacilli minore rispetto ai bambini normali, mentre prevalgono batteri aerobici (coliformi e S. Aureus), e sono presenti elevati valori di acido 1-caproico (marker di colonizzazione del Clostridium diffici­le) nelle feci dei suddetti bambini.

Tutti noi abbiamo visto sulle strade i bambini delle comunità di zin­gari ed è risaputo che nei campi nomadi l’igiene certamente non abbonda; eppure raramente sono malati! Questo si spiega proprio attraverso una evoluzione precoce del sistema immunitario, che viene a contatto con una quantità davvero importante di patogeni nel momento più attivo del sistema immunitario per quanto riguar­da lo sviluppo della risposta di memoria.

Nei Paesi a scarsa igiene la mortalità infantile è decisamente più ele­vata, ma i soggetti che sopravvivono sono decisamente più forti. Trovare il giusto compromesso tra questi due tipi di esposizione antigenica è il modo migliore per affrontare il problema.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21