Il sistema immunitario

Home » Salute » Il sistema immunitario

sistema immunitario

Il sistema immunitario è costituito da tessuti specializzati, cellule e anticorpi e da quell’aspetto immunitario che si pensa provenire da una condizione di buona salute, da organi, ghiandole e tessuti chimicamente bilanciati in un organismo con canali di eliminazione puliti e attivi. All’esterno del corpo, la pelle è la prima linea di difesa contro tossine, microbi e virus. Le lacrime e la sudorazione della pelle hanno una proprietà battericida. Internamente, il rivestimento delle membrane mucose del naso, della gola e dei polmoni prevengono l’ingresso della maggior parte dei microbi e dei virus dannosi all’organismo. Il muco appiccicoso riesce a catturarne la maggior parte e ad eliminarli quando viene espulso. Buona parte della vita microbica proveniente dal cibo viene distrutta nello stomaco dall’acido cloridrico. I batteri e i virus che tentano di entrare nel flusso sanguigno o linfatico vengono rineutralizzati dalle membrane cellulari più sane e vanno incontro ad una distruzione quasi certa, ad opera di altri settori del sistema immunitario. I quattro canali eliminativi (pelle, polmoni-bronchi, reni e intestino) giocano un ruolo importante a livello immunitario, ‘sbarazzando l’organismo dai residui alimentari e metabolici che altrimenti favorirebbero la crescita e la moltiplicazione di pericolosi microbi e virus. Il fegato, come “apparato di sostegno” ai canali di eliminazione, svolge la funzione di disintossicazione del sangue. Il sistema immunitario deriva dal sistema linfatico e include milza, tonsille, appendice e alcuni tessuti del seno, ma anche la ghiandola del timo, le cellule di Kupfer del fegato e le placche di Peyer nell’intestino tenue. Il sistema linfatico produce molti tipi di cellule specializzate, in grado di distruggere batteri e materiale estraneo indesiderato: sono i globuli bianchi, che comprendono polimorfoleucociti, fagociti, cellule B e T. Le cellule di Kupfer, che rivestono gli spazi del fegato, distruggono i batteri durante la filtrazione del sangue. Nell’intestino tenue le cellule delle placche di Payer lavorano in modo simile, prevenendo l’attacco distruttivo dei batteri alla parete intestinale. Altre cellule specializzate distruggono le vecchie cellule del sangue nella milza. Il sistema linfatico ha migliaia di chilometri di vasi, in parallelo al sistema circolatorio sanguigno. Lungo questi vasi linfatici, ci sono i nodi linfatici che variano, in grandezza, da una testa di spillo al diametro di una matita; i gruppi di questi nodi sono ubicati nell’inguine, nelle ascelle e nel collo. Il loro compito è di filtrare ed eliminare i batteri e i materiali estranei ai liquidi organici. I globuli bianchi circolano sia nel sangue che nella linfa, distruggendo la flora microbica indesiderata e le sostanze tossiche che trovano nel loro cammino. Gli anticorpi sono proteine che hanno il compito di identificare e distruggere i virus pericolosi e, insieme ad una secrezione chiamata interferone, lavorano per proteggere l’organismo e le cellule contro le invasioni virali, attenuandone l’azione. Con una complessa serie di processi, le cellule specializzate imparano prima ad identificare i “punti deboli” di questi virus e poi producono anticorpi specifici per rintracciarli, aggredirli e distruggerli. Quando i canali di eliminazione sono ipoattivi, i materiali tossici entrano nel sangue e nella linfa più rapidamente di quanto le funzioni del fegato e del sistema immunitario riescono a neutralizzare. Questi materiali si depositeranno nei tessuti e negli organi geneticamente più deboli, indebolendoli ulteriormente o favorendo le infezioni da virus e batteri. Il sistema immunitario si abbasserà ancora, lasciando l’organismo sempre meno protetto da microbi, depositi tossici, malattie croniche e degenerative. La migliore difesa naturale contro la malattia è la disintossicazione, il riposo organico, un apporto bilanciato di nutrienti e l’utilizzo di cibi adatti, il benessere fisico e gli emuntori funzionanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21