Il magnesio per il colon

Home » Alimentazione e benessere » Il magnesio per il colon

il magnesio per il colon

Il magnesio per il colon

Il magnesio agisce sulla trasmissione nervosa a livello dei muscoli intestinali per assicurarne la motilità, favorendo e regolando al contempo la peristalsi (onde di contrazioni). Per le sue proprietà lievemente tassative, si raccomanda il magnesio a chi soffre di stipsi cronica. Inoltre, chi è affetto da morbo di Crohn spesso presenta una carenza di questo minerale. Il calcio opera in stretta collaborazione con il magnesio; le proporzioni ottimali sono di 2:1 (1000 mg di calcio per 500 mg di magnesio). Il calcio in eccesso non assorbito dall’intestino tenue neutralizza gli acidi grassi e gli acidi biliari secreti per la digestione dei grassi. Così facendo, previene l’irritazione della mucosa intestinale, che potrebbe favorire il tumore al colon. Fonti di magnesio: cereali integrali, riso integrale, spinaci, cipolle, mandorle, noci, ortaggi a foglia verde scuro, legumi, frutti di mare, pesce, semi di zucca e di girasole, soia. Le fonti di calcio sono i latticini, le sardine e il salmone con la lisca ma anche il fegato di manzo, la soia, i cavoli, i semi di sesamo, le mandorle, le noci, i fichi, i datteri, i legumi i broccoli e gli ortaggi a foglia verde.

Lo zinco per il colon

E’ probabilmente il minerale con più funzioni nel corpo umano. E’ essenziale al buon funzionamento del sistema immunitario e in particolare contribuisce allo sviluppo e all’attivazione dei linfociti, che aiutano a combattere le infezioni. Sul piano cellulare, svolge un ruolo nella crescita, nella guarigione e nella riproduzione delle cellule. Contribuisce a riparare i danni nell’intestino e a ridurne la permeabilità. La diarrea cronica, un intervento chirurgico gastrointestinale e le patologie che implicano disturbi dell’assorbimento (per esempio celiachia e morbo di Cronh) possono provocare una carenza di zinco. Le fonti di zinco più efficaci sono il fegato, il pollame, la carne, il pesce, i frutti di mare, le uova, i cereali e i semi germogliati, i semi di girasole, il lievito di birra, i funghi, gli spinaci, i fagioli di soia e il latte.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21