Dieta settimanale per dimagrire

Home » Alimentazione e benessere » Dieta settimanale per dimagrire

Dieta settimanale per dimagrire

Bisogno di perdere peso e poco tempo? In una settimana è possibile raggiungere dei buoni risultati

Dieta settimanale per dimagrire, panoramica

Dunque, parliamoci chiaro. Roma non fu fatta in un giorno e dunque se dovete perdere parecchi chili è chiaro che poco tempo sicuramente non vi basterà. Ma questo non vuol dire che non si possa utilizzare una pratica dieta settimanale per dimagrire di due o tre chiletti. Insomma, per definirsi un po’ magari prima del mare se ci si è colpevolmente lasciati andare a qualche gelato od aperitivo di troppo. Vi premettiamo dunque che se sperate che una dieta settimanale per dimagrire vi permetta di perdere una decina di kg allora resterete immancabilmente delusi, dato che se anche digiunaste per una settimana intera la maggior parte dei chili persi sarebbero acqua e, peggio ancora, preziosissima massa muscolare. Vi sveleremo anche un altro segreto, che in realtà proprio un segreto non sarebbe: qualunque dieta settimanale per dimagrire per poter avere il massimo dell’efficacia dovrebbe essere affiancata da qualche forma di attività fisica. Anche se magari non avete il tempo o la possibilità di iscrivervi in palestra o andare a correre in un parco, iniziare ad andare a lavorare in bicicletta oppure posteggiare la macchina più lontano o, ancora, prendere le scale invece dell’ascensore sono dei trucchetti che vi aiuteranno non poco.

Dieta settimanale per dimagrire, consigli pratici

Ma adesso vediamo insieme come impostare, nel concreto una dieta settimanale per dimagrire. Cominciamo dalle dolenti ma necessarie note: ridurre i carboidrati. Che in fondo è una delle poche cose da fare. Per chi di voi non lo sapesse, per carboidrati si intendono tutte quelle cose gustosissime che rientrano sotto la voce pane, pasta, pizza, pizzette, biscotti, tartine e chi più ne ha più ne metta. Abbiamo detto ridurre e non eliminare perchè chiaramente una minima percentuale di  carboidrati è permessa in una dieta settimanale per dimagrire dato che non stiamo parlando di una chetogenica o di una lowcarb, ma sarebbe comunque meglio cercare di mangiare carboidrati “con la testa”. Questo cosa vuol dire? Significa che se proprio dovete concedervi un biscotto è meglio che sia a colazione, oppure che il piatto di pasta ogni tanto, per sfizio, è sicuramente consigliabile prenderlo a pranzo piuttosto che a cena, dato che la sera se poi si va a dormire difficilmente riusciremo a bruciare tutte le energie che apporta. Qualche altro consiglio? Eliminare del tutto bibite gassate e zuccherate (se si esagera il rischio è di assumere ben più delle calorie di un piatto di pasta semplicemente bevendo!) utilizzare latte scremato la mattina a colazione ed, ovviamente, dare un taglio con l’alcool: massimo un bicchiere di vino ogni tanto, da bere rigorosamente ai pasti. Un ultimo appunto: se soffrite di qualche patologia oppure se siete in stato di gravidanza allora anche impostare una banale dieta settimanale per dimagrire potrebbe essere qualcosa non scevro da complicanze indesiderate, dunque è sempre meglio in questi casi consultare il vostro medico di fiducia.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21