Diarrea

Quando il nostro intestino è preso di mira da virus o è costretto a fare i conti con un’alimentazione sbagliata, o quando semplicemente non lavora più al meglio, può succedere che si soffra di diarrea. Andare frequentemente in bagno e produrre feci “anomale” è sintomo di qualcosa che non va nel nostro corpo…

Cause della diarrea

diarreaNon bisogna confondere delle evacuazioni abbondanti e frequenti con la diarrea. Si parla di diarrea quando si evacua almeno tre volte al giorno e quando la consistenza delle feci è molle o addirittura liquida. Spesso l’atto dell’evacuazione risulta, inoltre, essere leggermente doloroso, perché accompagnato da spasmi addominali.

La diarrea non è una malattia, ma un sintomo: essa ci segnala che c’è qualcosa che non va nel nostro corpo. Questo qualcosa può essere un’intolleranza alimentare, l’aver mangiato qualcosa di non sano (avariato, scaduto o di pessima qualità), disturbi gastrointestinali e virus (ad esempio le influenze virali stagionali).

Cosa accade nel colon quando si soffre di diarrea? Il colon ha tra le sue funzioni quella di assorbire dai residui alimentari che gli giungono dall’intestino tenue l’acqua ed i Sali minerali che ancora sono contenuti in tali residui; questo permette la buona idratazione dell’organismo e fa sì che le feci abbiano la normale consistenza. Se la funzione del colon viene alterata, ed esso quindi non riesce più ad estrarre i liquidi dal cibo, ecco che si manifesta la diarrea: le feci sono molli ed il retto non riesce a trattenerle.

Diarrea e idrocolonterapia

Per fare in modo che la diarrea si blocchi e che non si presenti più, occorre indagare le cause che la originano. Se essa è dovuta ad un’alterazione delle funzioni coliche e ad un indebolimento della flora batterica, una buona soluzione può essere l’idrocolonterapia. Grazie ad essa il colon viene ripulito dei microorganismi che ne bloccano la funzionalità, vengono ristabilite le capacità peristaltiche che rafforzano le pareti dell’intestino crasso e si può dare inizio ad una terapia di rinvigorimento della flora batterica danneggiata.

Attuare direttamente una ripopolazione della flora batterica intestinale senza prima aver rimosso dal colon i residui fecali, potrebbe essere insufficiente per una definitiva risoluzione del problema.

Approfondimenti:
Meteorismo
Stipsi
Sindrome del colon irritabile
Micosi intestinale
Disbiosi intestinale
Emorroidi
Ipotonia colica
Diverticoli del colon
Rettocolite ulcerosa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano