Cosa succede quando non si cura il colon?

Home » Salute » Cosa succede quando non si cura il colon?

cosa succede quando non si cura il colon?

Vi piacerebbe trovarvi in questa situazione imba­razzante? Vi piacerebbe dover defecare in una sacca appesa in vita giorno e notte? Se accidentalmente o per incuria il fondo della sacca dovesse aprirsi o per­dere, il terribile risultato sarebbe un’imbarazzante fuoriuscita di sporcizia lungo la gamba, il piede e sul pavimento! Può capitate ed è già successo.

Continuate a per­mettere che le feci putrefatte e il materiale di scarto vecchi di venti o trent’anni accumulatisi in strati all’interno della parete del colon vi rimangano quando invece potreste rimuoverli a vantaggio della vostra salute in generale? Nessun sistema fognario è immune da pro­blemi se viene riempito di materiale che finirà per intasare le condutture. Se il colon viene trascurato, ogni anno che passa avrà un effetto devastante sul sistema fognario del corpo. Prendetevi cura del vostro colon!

L’accumulo nel colon di sostanze fermentate e pu­trefatte genera cattivi odori che fuoriescono dal corpo attraverso i pori della pelle. Voi potreste non accorger­vene — e di fatto pochi lo notano su se stessi — ma altri potrebbero percepire questa emanazione sgradevole.

Se il colon fa ancora parte del vostro apparato di­gerente, dovete sentirvi fortunati.

Come detto, più di un milione di persone non ha pulito il proprio colon con le irrigazioni. Hanno sviluppato problemi allo stomaco e al colon e sono state ricoverate d’urgen­za in ospedale “per un intervento esplorativo”. Una volta risvegliatesi dall’anestcsia, hanno scoperto con rammarico e costernazione che una pane del loro colon era stata asportata, privandole così di qualsia­si controllo sulla loro normale funzione intestinale. Questo intervento si chiama colostomia. Da quel mo­mento in poi, le feci e il materiale di scum fluiranno e verranno raccolti in una sacca che si dovrà portare appesa in vita per il resto dei propri giorni. Queste persone non possono rischiare di aspettare che la sacca sia piena per svuotarla, dato che non hanno il controllo sulla loro evacuazione. Una fuoriu­scita accidentale sarebbe troppo imbarazzante da de­scrivere e di sicuro costituirebbe un episodio indimenticabile, sia per la vittima che per chi vi assiste. Questa sacca va svuotata, lavata o sostituita quando è piena poco oltre la metà, e questo per tutta la vita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21