Colon: perché può non funzionare bene

Home » Salute » Colon: perché può non funzionare bene

Il colon è la parte terminale dell’intestino crasso che si occupa di assorbire l’acqua, il sale e i principi nutritivi presenti negli alimenti che si ingeriscono ogni giorno per permettere all’organismo di compiere le proprie attività e funzioni, eppure è un organo talmente delicato e sensibile che potrebbe essere inficiato dal modo in cui ci trattiamo.

I disturbi del colon

Quando i cibi ingeriti attraversano il colon, quest’organo si occupa sistematicamente di assorbire l’acqua in essi presenti e di formare i prodotti di scarto degli alimenti ingeriti, che in seguito saranno spinti verso il retto da contrazioni muscolari. Se il colon assorbe troppa acqua o quando le contrazioni sono troppo lievi e lente, le scorie non riescono a raggiungere il retto per essere evacuate perché non ricevono le spinte adeguate a far percorrere loro il tratto di intestino fino al retto. Ciò provoca un mal funzionamento dell’apparato digerente, che la maggior parte delle volte è causato da una carenza di fibre nella propria dieta, ma a favorire questo cattivo funzionamento è anche una vita troppo sedentaria, la disidratazione, l’uso eccessivo di farmaci, o anche cambiamenti repentini e improvvisi avvenuti nella propria vita e quotidianità, oppure ancora disturbi relativi alla funzione di colon, retto o intestino stesso.

Riattivare la funzionalità del colon

Quando la situazione diventa statica e l’eliminazione dei rifiuti da parte dell’organismo diventa lenta e sempre più diradata nel tempo, per cui non si va in bagno per settimane, allora la stipsi può diventare un problema più serio e indurre a sviluppare complicazioni gravi come la sindrome dell’intestino irritabile. È proprio per evitare e prevenire certi disturbi che i medici consigliano di curare maggiormente l’alimentazione prestando più attenzione a ciò che si mangia ogni giorno. Per questo i dietologi e i nutrizionisti raccomandano a tutti di introdurre a tavola alimenti che siano ricchi di fibre, sali minerali e vitamine, e ciò significa che a ogni pasto si dovrà integrare la propria dieta con frutta, verdura, cereali, legumi e alimenti integrali che favoriscono di per sé una buona funzionalità dell’apparato digerente. Per permettere al colon di funzionare al meglio, è possibile ricorrere anche a trattamenti naturali per pulire in profondità l’intestino, impedendogli di riempirsi di rifiuti e di prodotti di scarto che resterebbero immagazzinati al suo interno senza la possibilità di una rapida evacuazione. Se si vuole  aiutare l’intestino e il colon a ristabilire le proprie funzioni essenziali riattivandole, è possibile procedere a una pulizia profonda delle pareti intestinali e del colon, lungo le quali le scorie tendono ad accumularsi. In questo modo si riuscirebbe e ripristinare la corretta funzionalità e attività dell’apparato digerente e del colon in particolare, favorendo anche la formazione della flora batterica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21