Colon e utero: un rapporto strettissimo

Home » Medical » Colon e utero: un rapporto strettissimo

il rapporto tra colon e utero

Colon e utero: ecco la relazione

Probabilmente la causa meno conosciuta di uno dei più grossi handicap femminili, ovvero la stanchez­za cronica (una spossatezza costante, l’incapacità di recuperare la carenza di sonno) è l’asportazione delle tonsille. E un dato non riconosciuto a livello generale, ma è dimostrato quotidianamente. Ciononostante, i bambini, e spesso anche gli adulti, sono tuttora sotto­posti all’inutile rimozione di questi due piccoli organi vitali, una perdita che ha effetti di vasta portata e de­vastanti sull’intera esistenza dell’individuo. E ricorda­tevi bene che i maschi non sono affatto più resistenti delle femmine rispetto a questo danno. Come già spiegato in un capitolo precedente in cui abbiamo parlato delle tonsille, la loro asportazione è raramente necessaria. Quando sono infiammate o malate stanno avvisando che nell’organismo c’è un livello di tossicità troppo elevato perché lo si possa superare senza gravi conseguenze. Invece di togliere le tonsille, una serie di irrigazioni del colon aiutereb­be a eliminare il marciume dell’organismo che si ma­nifesta nelle tonsille malate. Una donna a cui siano state tolte le tonsille, e i cui sei figli abbiano subito lo stesso intervento chi­rurgico, si ritroverà con i propri problemi sestupli­cati: avrà infatti i suoi e quelli di ciascuno dei suoi figli.

L’utero è un organo muscolare cavo; è costitui­to da una singola parete spessa e ha più o meno la forma di una pera. La vescica urinaria è posta davan­ti all’utero, mentre il retto e la flessura sigmoide del colon discendente sono situati dietro a quest’organo. Esaminiamo ora le due versioni del colon: quella del colon normale e quella che mostra un colon pieno di marciume e ristagno di materiale di scarto. Immaginate il retto e la flessura sigmoide gonfi di materia fecale solida dietro l’utero, e la ve­scica urinaria piena fino all’orlo perché non ci si è presi il tempo di svuotarla. L’utero è schiacciato fra questi due organi gonfi. C’è da stupirsi del gran nu­mero di casi di prolasso uterino? In effetti ci sarebbe da stupirsi che non si verifichi qualcosa di più grave, come per esempio il cancro.

La cavità all’interno dell’utero è di forma triango­lare ed è appiattiva sul davanti e sul dietro. L’illustra­zione in questo capitolo mostra la sezione trasversale dell’area pelvica femminile e raffigura graficamente l’utero lungo al centro, con il colon sigmoide in alto a destra e sotto l’intestino tenue. Al di sotto e alla vostra destra potete vedere l’interno del retto; appe­na al di sopra della sua parte inferiore c’è la vagina, accanto alla quale si trova il canale uretrale, mentre immediatamente al di sopra c’è la vescica urinaria. Mentre osservate questa illustrazione, immaginate il colon siginoide e il retto dilatati per via dei residui accumulati per tutta una vita in cui le evacuazioni non sono state complete. Immaginate inoltre di avere la ve­scica urinaria piena fino al limite e di non poter anda­re in bagno a svuotarla. Che cosa succede all’utero? Se per caso siete incinte, pensate che punizione terribile per il bambino svilupparsi li dentro, impossibilitato a fare qualsiasi cosa se non aspettare pazientemente il momento del parto. Essere incinta è una responsabili­tà enorme. Per il bene vostro e per quello del bambino non ancora nato dovreste tenere il vostro colon il più pulito possibile! E qual è il modo migliore per farlo? Non di certo utilizzare! Le irrigazioni del colon sono l’unica risposta logica e intelligente. In ogni stadio e in ogni fase della vita una donna dovrebbe mettere in pratica la prevenzione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21