Posts in the ‘Medical’ Category

Acido lattico: che cos’è e a cosa serve

Che cos’è l’acido lattico? Il latte appena munto dalla mammella di una mucca sana, o di altri animali che allattano, è sterile, ma in pochi attimi vie­ne invaso dai batteri. È un buon veicolo per la riproduzione di ogni tipo di batterio, amico o nemico. Ogni cambiamento che subisce dopo la mungitura è dovuto all’azione

ALLA RICERCA DEL LACTOBACILLUS ACIDOPHIL US

La storia ci racconta che l’uomo ha goduto dei benefici di un cibo particolare, rinomato per la qualità e le sostanze che contiene. In parte, provvede a nutrire sotto ogni aspetto la sa­lute umana; dona resistenza, vitalità, forza, longevità e gioia di vivere. Agisce in modo meraviglioso sul sistema digestivo, favorendo la buona qualità di

I danni allo stomaco provocati dall’Helicobacter pylori

Un problema frequente nel mondo che riguarda lo stomaco la presenza di Helicobacter pylori (HP) in patologie quali la gastrite erosiva, l’ulcera peptica e la esofagite da reflusso. Questa patolo­gia si presta ottimamente per dimostrare come la presenza di Pliche lattobacilli e bifidobatteri sia essenziale per la prevenzione della infezione da HP. Secondo l’Organizzazione Mondiale

Niacina e proteine

Un altro aspetto importante dell’attività della vitamina B3 è la correla­zione tra la stessa e il metabolismo proteico. L’osservazione empirica di benefici ottenuti con determinati alimenti ha portato alcuni ricerca­tori a studiare la composizione dei medesimi in funzione al rapporto percentuale tra alcuni componenti; uno di tali rapporti percentuali è quello esistente tra la vitamina

Il tessuto linfatico associato alle mucose: allergie e riniti

Il tratto digerente potrebbe rivestire un ruolo da protagonista nel gestire le fasi di maturazione della popolazione linfocitaria. Secondo Bjorksten, ricercatore svedese, una “pressione” persistente sul sistema immunitario a opera dei batteri che colonizzano il canale ente­rico, come i transienti o gli indifferenti, ma che non siano probiotici, sarebbe in grado di prevenire il manifestarsi

Il sistema nervoso enterico: caratteristiche e cose da sapere

Il sistema nervoso enterico (SNE) è costituito da 100.000.000 di neuro­ni pari a quelli dell’intero midollo spinale e si divide in due plessi; plesso mioenterico o plesso di Aurebach, e il plesso sottomucoso o plesso di Meissner. Il primo, più esterno, è situato tra lo strato longi­tudinale e quello circolare della muscolatura del tubo digerente

I riflessi gastrointestinali

I riflessi che si attuano totalmente nell’ambito del S.N.E. controllano: secrezioni peristalsi movimenti di rimescolamento effetti inibitori locali manifestazioni funzionali del tubo gastroenterico. Questa schematica elencazione non deve trarre in inganno: la vita, la salute e la malattia passano attraverso il tubo digerente, per cui una scorretta sincronizzazione del sistema è sempre foriera di problemi

I neurotrasmettitori

Il modo in cui dialogano i vari sistemi riveste grande importanza, perché se si attivano determinati mediatori comuni in diversi distret­ti vengono a generarsi risposte o riflessi in distretti lontani e non pre­visti. Molti ricorderanno i black-out avvenuti a New York o in Italia nel settembre del 2003; per quanto riguarda l’ultimo, è stato accerta­to

Che cos'è l'immunocompetenza

L’immunocompetenza: caratteristiche e cose da sapere

Una conseguenza importante della corretta eubiosi intestinale è la relazione tra batteri probiotici e sistema immunitario. L’integrità della flora batterica porta infatti il sistema immunitario ad attivarsi solo su richiesta specifica da parte delle cellule dell’endotelio intestinanale che, producendo specifiche citochine, ne indirizzano la risposta. I lattobacilli sono in grado di stimolare l’attività dei macrofagi

disbiosi

Patologie derivate o riconducibili a disbiosi

L’incremento delle tossine prodotte nell’intestino su residui proteici mal digeriti induce uno stato di intossicazione generale del corpo e una modificazione della risposta immunitaria, che possono causare: infezioni ripetute delle vie ORL emicranie, nevralgie dermatiti, dermatosi cistiti stanchezza nervosistmo e irritabilità patologie autoimmuni allergie Si crea, quindi, una tossiemia intestinale, fonte di autointossicazione organica, per

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano