Caratteristiche dell’intestino crasso

Home » Salute » Caratteristiche dell’intestino crasso

caratteristiche dell'intestino crasso

L’intestino crasso è il segmento terminale del tubo digerente. Fa seguito all’intestino tenue, da cui è separato dalla valvola ileocecale e termina aprendosi all’esterno dell’orifizio anale. Si distinguono tre tratti: l’iniziale od ascendente, che sale dalla fossa iliaca destra fino alla regione sottoepatica; il trasversale, esteso dalla fessura epatica destra alla fessura splenica sinistra e situato nei quadranti superiori dell’addome; il terminale, discendente, dalla fessura splenica alla fossa iliaca sinistra al piccolo bacino e al piano perineale che attraversa per aprirsi allo sfintere anale. In anatomia descrittiva l’intestino crasso è suddiviso in tre porzioni: il cieco, parte iniziale breve e tozza situata nella fossa iliaca destra; il colon che comprende tutta la rimanente parte del tratto ascendente, tutto il tratto traverso e il tratto discendente fino al piccolo bacino; il retto, porzione rettilinea terminale. L’intestino crasso è lungo complessivamente, a,140 – 1, 70 m il suo calibro è variabile nelle diverse sezioni, massimo al cieco (7 cm), minore al retto (2,5-3,5 cm). Sulla sua superficie esterna presenta delle benderelle longitudinali o tenie in numero di tre, una anteriore, una posteromediale ed una posterolaterale. Negli intervalli tra le tenie, la parete intestinale si solleva in gibbosità più o meno regolari, separate da solchi e dette haustra. Si ritiene che gli haustra siano dovuti al fatto che le tenie e il peritoneo presentano prolungamenti frangiati, liberi e fluttuanti ripieni di grasso, che sono detti appendici epiploiche. Queste mancano nel bambino, si formano nell’età adulta ed il loro sviluppo è in genere in rapporto col grado di obesità. Sulla parete interna dell’intestino crasso si osserva l’impronta delle tenie e le pieghe dovute agli haustra. La costituzione anatomica dell’intestino crasso non diverge da quella delle altre sezioni dell’intestino: si ha una tunica esterna sierosa, una intermedia muscolare e una interna mucosa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21