Benessere del colon: come evitare il gonfiore addominale

Home » Alimentazione e benessere » Benessere del colon: come evitare il gonfiore addominale

benessere colon: come evitare il gonfiore addominale

In alcuni soggetti, il gonfiore addominale sembra persistente e impossibile da sconfiggere. In realtà, tra i metodi più efficaci compare l’idrocolonterapia, accompagnata da alcune sane abitudini che a lungo andare normalizzano la situazione e permettono di mantenere l’addome piuttosto sgonfio. Vediamo quali sono questi piccoli accorgimenti per il benessere del colon e contro i gonfiori di pancia.

Benessere del colon: si inizia la mattina

Fin dal risveglio si può lavorare per mantenere il benessere del colon e ridurre il gonfiore addominale; infatti, già nelle prime ore della mattina, l’intestino può risultare intasato da tossine e fermentazioni. Come rimedio, si consiglia di bere ogni mattina, per una o due settimane, un bicchiere d’acqua con sciolta dentro una bustina di cloruro di magnesio; questa soluzione acquosa favorisce la funzionalità intestinale, stimolando il colon al risveglio. Appena dopo, è il turno della colazione, uno dei più importanti pasti della giornata; contro la stipsi e il gonfiore addominale, si suggerisce di consumare del latte di riso con orzo in polvere, dello yogurt naturale con cereali e frutta fresca, pane nero con miele e, infine, un cucchiaio di semi di lino. Come spuntino, si può bere un infuso di tè verde, rosmarino e radice di zenzero grattugiata, possibilmente non zuccherato; questa bevanda fa sudare, sgonfia l’addome e rassoda, perciò si rivela anche un ottimo rimedio anti-adipe.

Contro il gonfiore a pranzo e a cena

Non solo la mattina è possibile seguire una dieta che faccia bene all’addome e favorisca il benessere del colon, bensì occorre continuare anche durante gli altri pasti della giornata. Innanzitutto, mezz’ora prima dei pasti principali, si consiglia di bere mezzo bicchiere d’acqua, contenente un cucchiaio di orzo pregermogliato; si tratta di una bevanda con proprietà depurative, antinfiammatorie e protettive delle mucose intestinali. Dopo questo “aperitivo”, si suggerisce di iniziare il pranzo con dei germogli saltati in padella con lo scalogno, oppure con un pinzimonio di carote e puntarelle; come primo, dell’orzo cotto in casseruola con zucchine o spaghetti di farro con pomodoro e basilico; infine, una ciotola di ricotta con miele di tarassaco. Per merenda, si propone una semplice mela, da mangiare con la buccia. A cena, infine, si consigliano zuppe di verdure, arricchite di margheritine dall’effetto diuretico, poi del tonno cotto al forno, con contorno di insalata mista o cavolfiore al vapore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21