Benessere del colon: anche la menta piperita può aiutare

Home » Alimentazione e benessere » Benessere del colon: anche la menta piperita può aiutare

benessere del colon a base di menta

La ricerca nel campo scientifico e fitoterapico, volta a preservare la salute e il benessere del colon, è in costante attività. Dall’Australia, ora, arrivano degli studi che provano l’efficacia dell’uso della menta piperita nella lotta contro la sindrome da colon irritabile. Tra una seduta e l’altra di idrocolonterapia, è possibile tenere sotto controllo il fenomeno anche con questa pianta aromatica.

La menta per il benessere del colon

Esistono numerose specie di menta, una pianta aromatica facilmente coltivabile in vaso o reperibile in zone di crescita spontanea. Quella che risulta più efficace per il benessere del colon è la piperita, la specie più saporita e impiegata per diverse preparazioni, soprattutto di alimenti dolci. Secondo quanto scoperto dall’Università di Adelaide, in Australia, e pubblicato sulla rivista scientifica Pain, il consumo di menta concorre a diminuire il gonfiore addominale e gli altri sintomi tipici della sindrome del colon irritabile. In Italia, sembra soffrire di questo disturbo il 25% della popolazione, mentre in Cina e in India, la percentuale si abbassa notevolmente. In Brasile e in Messico, invece, si stima che soffra di colite ben metà della popolazione. Dunque, non è un disturbo di cui è così facile ricavarne le cause, che possono essere dovute all’alimentazione, ma anche a fattori di carattere psicosomatico.

La diminuzione dei dolori addominali grazie alla menta

Sebbene i risultati della ricerca citata siano piuttosto recenti, gli effetti positivi della menta piperita sul benessere del colon erano già noti nell’antichità. La saggezza popolare propone questi rimedi da secoli e lo studio dell’università di Adelaide non fa altro che confermare quanto si tramanda di generazione in generazione. Comunque, la ricerca condotta in Australia cerca di individuare i maggiori fattori scatenanti della sindrome del colon irritabile, riconducibili all’eccessivo consumo di alcol, cibi grassi e caffè. Questi alimenti causerebbero un continuo stato di irritazione delle fibre muscolari intestinali, da cui derivano i dolori addominali. La menta piperita sembra agire proprio a livello di queste fibre, in particolare, su un recettore, chiamato TRPM8, in grado di reagire con alcune sostanze, come il peperoncino. L’unione tra la menta e il recettore sembra essere efficace nel ridurre il segnale di dolore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21