Benessere del colon a base di avena

Home » Alimentazione e benessere » Benessere del colon a base di avena

benessere del colon a base di avena

Resa celebre dalla dieta Dukan, ma di origini antichissime, l’avena è un cereale ricco di proprietà benefiche, sebbene, in Occidente, nel Medioevo fosse usata come erba per il bestiame, a causa della sua facile deperibilità. Successivamente, si iniziò a consumarla come alimento e ora sono risapute le sue qualità, tra cui gli effetti sul benessere del colon.

Avena e intestino

Sono tanti gli effetti benefici dell’avena, tra cui molti riguardano l’intestino. Questo cereale, infatti, sembra stimolare gli intestini pigri, grazie alle sue proprietà diuretiche e lassative. In particolare, ogni porzione di cereale contiene circa 3 grammi di fibra, componente essenziale per favorire la motilità intestinale e, di conseguenza, il benessere del colon. In forma di decotto, l’avena è utile anche in caso di diarrea o raffreddore, in quanto regola l’intestino e agisce come antinfiammatorio delle vie respiratorie. Più in generale, sembra essere un toccasana per la protezione del fegato, dell’apparato cardiaco e del sistema nervoso, oltre che dell’intestino. Se non bastasse, alcuni studi condotti dal Dipartimento di nutrizione della University of Toronto, in Canada, sembrano dimostrare la possibile efficacia dell’avena contro il cancro, in particolare, grazie a due sostanze che contiene, le saponine e l’acido fitico. Oltre a questi effetti mirati, l’avena è un buon cereale perché contiene vitamine del gruppo B, calcio, fosforo e tanti altri ottimi nutrienti.

Avena contro il colesterolo

Gli effetti positivi sul benessere del colon e sulla motilità intestinale riguardano anche un altro fattore, che può essere particolarmente fastidioso e pericoloso in alcuni soggetti. Si tratta del colesterolo che, grazie a tre grammi giornalieri di fibra solubile di avena, riesce ad essere abbassato dal 23 all’8%, soprattutto negli individui che ne hanno un’alta concentrazione nel sangue, ossia, oltre i 220 mg/dl. Tale abbassamento risulta ancora più significativo se si pensa che ogni 1% in meno di colesterolo equivale al 2% in meno di rischio di sviluppare malattie cardiache. La lotta contro il colesterolo inizia già a livello intestinale, infatti, proprio qui l’avena rilascia il betaglucano, una fibra solubile che intrappola le molecole di colesterolo in un gel appiccicoso; non essendo assorbibile, questo composto viene poi espulso dall’intestino, portando con sé il colesterolo di origine alimentare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21