Alimentazione per il colon irritabile: il ruolo delle patate

Home » Alimentazione e benessere » Alimentazione per il colon irritabile: il ruolo delle patate

alimentazione

Il mondo delle verdure è davvero una fonte inesauribile di alimenti che possono favorire il benessere del colon, potenziando e prolungando gli effetti dell’ idrocolonterapia. Tra questi compaiono anche le patate, ovvero quei tuberi diffusissimi in tutte le tavole e preparati in mille modi diversi. Se le ricette sono abbastanza conosciute, non altrettanto risaputi sono gli effetti delle patate contro il colon irritabile.

Alimentazione per il colon irritabile: i pregi delle patate

Sono davvero tante le virtù e le proprietà benefiche delle patate, a partire da suoi effetti sulla sindrome da colon irritabile. In questo contesto, tale tubero è efficace grazie alla sua azione antinfiammatoria e al fatto che si tratta di un alimento altamente digeribile. Dunque, agisce sul tratto digestivo, proteggendo le pareti gastriche, ripulendo il colon e prevenendo le emorroidi. Inoltre, le patate sono indicate per chi soffre di ipertensione, grazie all’alta presenza di potassio, ma anche per gli anemici, in quanto posseggono buone quantità di nutrienti amidacei. Tuttavia, il potere antinfiammatorio è efficace solo se il tubero viene cucinato secondo determinate modalità, che ne conservano intatti i nutrienti. Quindi, via libera alla cottura al vapore e al forno, nonché alle patate lessate. Sconsigliato, invece, l’abbinamento con burro, latte e formaggio, non certo per il gusto, ma per l’efficacia dell’azione disinfiammante e curativa. Tra tutte le modalità proposte, la più indicata sempre, per qualsiasi verdura, è quella al vapore, l’unica che permette di conservare maggiormente i nutrienti. Dovendo scegliere un tipo di patata, si consigliano quelle arricchite di selenio, una sostanza antiossidante e attiva nella prevenzione dei tumori.

Alimentazione per il colon irritabile: i difetti delle patate

Nonostante tutti questi pregi, a partire dall’effetto sul benessere del colon, occorre consumare la patate con attenzione. Innanzitutto, è consigliabile mangiarne quantità moderate e non in abbinamento con altri carboidrati come pasta e pane, almeno per chi vuole mantenere la linea. Poi, sono controindicate in caso di diabete, perché ricche di zuccheri. A prescindere dal tipo di patata che si sceglie, ovvero a pasta bianca, gialla o rossa, è necessario non mangiarle se iniziano a germogliare, perché ciò significa che nella polpa si sta formando la solanina, una sostanza tossica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21