Alimentazione e nutrizione: come aiutare l’intestino

Home » Trattamenti » Alimentazione e nutrizione: come aiutare l’intestino

alimentazione e nutrizione umana

Proprio per assolvere a questa funzione fondamentale, buona parte del sistema immunitario dell’organismo si trova nell’intestino, per difendere il corpo umano da eventuali sostanze pericolose che possono nascondersi negli alimenti assunti. Ciò significa che, se il sistema digerente funziona bene, solo alcuni elementi ben selezionati arrivano nel sangue. Purtroppo, però, non sempre le condizioni del proprio intestino sono realmente ottimali, perché oggi poche persone fanno davvero caso a ciò che mangiano. Stress, agenti inquinanti e cattiva alimentazione possono causare infiammazioni della mucosa intestinale, che provocano una forte riduzione della capacità di permeabilità dell’intestino, ciò significa che l’intestino non riesce più a difendere il corpo umano dai batteri patogeni.

Permeabilità compromessa: come aiutare l’intestino

L’attività della flora intestinale influisce sulla salute di tutto il corpo umano. Se la flora intestinale si presenta non solo  alterata, ma anche insufficiente a svolgere la sua attività di difensa dell’organismo, finisce per sovraccaricarsi di sostanze tossiche e batteri patogeni che alterano il sistema immunitario. Inutile sottolineare come tale alterazione sia la causa principale dell’insorgenza di varie disfunzioni, infezioni e malattie anche importanti di cui l’organismo può essere affetto. Una bassa permeabilità intestinale può danneggiare seriamente la salute del proprio corpo: tossine, batteri, parassiti e funghi, che normalmente verrebbero  eliminati, quando la flora intestinale non funziona bene rischiano di passare facilmente nel sangue e, quindi, di essere messi in circolazione in tutto il corpo provocando infiammazioni più o meno gravi. Come fare per mantenere in salute il proprio intestino? Purtroppo l’alimentazione moderna è ricca di cibi poveri di vitamine, minerali, acidi grassi, che rappresentano i fattori protettivi della mucosa intestinale. È proprio una cattiva alimentazione, insieme alla carenza di enzimi e allo squilibrio della flora intestinale, a provocare inevitabilmente un deterioramento dell’attività dell’intestino. Per riuscire a ristabilire il corretto funzionamento dell’intestino, bisogna cercare di ridurre l’assunzione di tutti gli alimenti raffinati, quali dolci, alcolici, merendine, snack, cibi da fast food, caffeina, e aumentare il consumo di alimenti genuini e freschi, come frutta, verdura e cereali. Oggi alcuni ricercatori, attraverso un test sulle urine, hanno evidenziato le differenze tra pazienti sani e pazienti con flora intestinale danneggiata. In pratica, i ricercatori hanno verificato semplicemente l’integrità della mucosa intestinale dei soggetti con un test non invasivo, che consiste nella somministrazione orale di due sostanze che si caratterizzano per un diverso indice di permeabilità: una molecola più grande, un disaccaride, e una più piccola, un monosaccaride. È stato dimostrato che, dopo aver somministrato queste sostanze nei pazienti che presentavano danni alla mucosa intestinale, le molecole di disaccaride passavano più facilmente rispetto a quelle del monosaccaride, il che confermava una maggiore escrezione urinaria di tipo disaccaride nei pazienti con disfunzioni intestinali, prevalentemente affetti da allergie, intolleranze, celiachia, e altre patologie rispetto ai pazienti sani.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21