Adenocarcinoma colon: i benefici del tè bianco

Home » Alimentazione e benessere » Adenocarcinoma colon: i benefici del tè bianco

combattere l'adenocarcinoma al colon con il tè bianco

Il tè bianco

Il tè bianco è una pregiata varietà di tè, caratterizzata da minimi tempi di infusione e basse temperature dell’acqua. Per questo motivo, non è così diffuso nelle tazze dei bevitori di tè, tranne in quelle degli appassionati di questa bevanda. Tuttavia, questo infuso è davvero ricco di proprietà benefiche e curative, tra cui un’azione protettiva nei confronti dello sviluppo di forme tumorali, quali l’adenocarcinoma del colon. Coltivato in Cina, nella provincia del Fujian, questo tè viene ricavato dall’essicazione delle foglie più giovani e delicate, lasciate appassire e non messe a fermentare. Per le varietà più pregiate, la raccolta avviene la mattina all’alba in due o tre giorni di primavera. La denominazione di bianco deriva dal colore dei petali dei germogli chiusi. La preparazione casalinga richiede una certa attenzione, rispetto ai comuni di tè. La temperatura di infusione è fissata a 70 gradi, perciò l’acqua non deve essere portata a ebollizione. Le foglie devono rimanere nell’acqua per uno o due minuti, non di più. Le versioni in bustina, in commercio nei supermercati, possono essere utilizzate anche con acqua bollente, ma il tempo di infusione non deve superare i due minuti. Il tè bianco va consumato da solo, senza abbinarlo a cibi solidi, come i biscotti; il momento migliore per gustarlo è il pomeriggio.

Adenocarcinoma colon: il tè bianco contro i tumori

Il tè bianco è una varietà particolare, ma non solo per la modalità di preparazione e di coltivazione. Questo infuso, infatti, è ricco di proprietà curative. Innanzitutto, possiede un’elevata quantità di antiossidanti, sostanze che combattono l’invecchiamento e la formazione di rughe. Grazie a ciò, il tè bianco sembra efficace nel contrastare le malattie cardiovascolari e l’ictus; inoltre, concorre a tenere basso il livello di colesterolo cattivo nel sangue. Se ciò non bastasse, questa preziosa bevanda cinese è in grado di intervenire sul proliferare di batteri nel cavo orale, da cui hanno origine la placca e le carie. Qualcuno è arrivato a ipotizzare un effetto benefico del tè bianco anche sui sintomi dell’AIDS. Sebbene non esistano prove certe su tutte queste capacità dell’infuso cinese, è innegabile una certa azione positiva nella prevenzione di alcuni tumori, come l’adenocarcinoma del colon, della prostata e del fegato. Certamente, la ricchezza in antiossidanti è una buona arma per contrastare l’insorgere di forme tumorali, ma non può funzionare da sola. I rimedi naturali, difatti, sono ottimi alleati di un’alimentazione sana e uno stile di vita corretto. Infine, il tè bianco sembra essere efficace nel favorire la perdita di peso, perché in grado di accelerare il metabolismo. Oltre alla riduzione del grasso corporeo, l’infuso è un ottimo energizzante naturale. Viste tutte le sue proprietà, il tè bianco è sicuramente un’ottima bevanda da preferire alle bibite, dannosissime per la salute.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano
21