Archive for aprile, 2014

La funzione dei sali biliari

La prima funzione dei sali biliari è tesa ad abbassare la tensione superficiale delle particelle lipidiche favorendo la loro frammentazio­ne; per fare un esempio, è l’azione che svolgono i detersivi usati per lavare pentole, stoviglie e indumenti sporchi di olio o di grassi. La seconda funzione è quella di formare micelle con colesterolo, tri­gliceridi, monogliceridi

La secrezione pancreatica e la sua regolazione

Gli enzimi pancreatici, che vengono secreti dagli acidi pancreatici, si dividono in tre categorie: 1) proteasi: sono gli enzimi (operai) addetti allo smontaggio delle pro­teine che lavorano in sequenza: prima la tripsina poi la chimotripsina e per ultima la carbossipolipeptidasi; 2) amilasi: enzimi addetti agli zuccheri complessi (amidi); 3) lipasi pancreatica, colesterolesterasi, fosfolipasi: enzimi All’interno

Il controllo ormonale della motilità gastrica e del suo svuotamento

Lo svuotamento fisiologico dello stomaco avviene su comandi di tre ormoni prodotti nel primo tratto dell’intestino tenue che si trovano quindi a valle della valvola pilorica: colecistochinina, secretina e pep­tide inibitore gastrico. La colecistochinina è secreta dalla mucosa del digiuno (primo tratto dell’intestino) in risposta alla presenza di grassi nel contenuto intesti­nale e la sua

secrezione_gastrica

La secrezione gastrica

La prima operazione che svolge lo stomaco dopo che è stato avvisato dell’arrivo di cibo è quella di proteggersi rivestendosi di muco; in pratica, prima di lavorare si infila i guanti poi incomincia a riversare sopra il cibo i vari “ingredienti”, che sono l’enzima pepsina e l’acido cloridrico (chiamato comunemente acido muriatico). Questi due operai

Il meccanismo della digestione

Per spiegare la digestione prendiamo come esempio il destino di un’auto quando viene portata dal demolitore. L’auto è composta da parti in metallo (proteine), vetri (amidi e zuccheri), plastica, pelle, gomma (grassi), fili di cablaggio contenenti rame, stagno, zinco e altri metalli in minor quantità. La prima azione è quella di separare le parti più

Sistema digestivo e probiotici

L’intestino tenue è l’organo del corpo umano meno studiato rispetto al cuore, al fegato o al cervello, sebbene rivesta una funzione primaria. Infatti in esso avviene l’assorbimento dei pochi microgrammi di vitamine e degli amminoacidi necessari al fabbisogno giornaliero, oltre che di zuccheri e grassi. Un ecosistema intestinale ben equilibrato permette al tubo digerente di

Sistema immunitario e probiotici

C’è una relazione causale tra lo stato della flora intestinale e numerose malattie croniche, tanto che già nel 1916 si riconobbe il ruolo di alcuni batteri come stimolatori immunitari non specifici. Una flora intestinale probiotica funzionante è quindi un sintomo importante per l’organismo sano.   L’importante dei probiotici per la salute dell’intestino Si racconta che

L’ecosistema intestinale: caratteristiche e funzioni

  L’ecosistema microbico (vaginale, intestinale ecc.) esercita un ruolo di grande importanza perchè costituisce la prima valida barriera del­l’organismo contro le infezioni; l’aggressione di germi patogeni, in assenza di microrganismi “amici” normalmente presenti sulle muco­se del nostro corpo, sarebbe altrimenti quotidiana e devastante.   Che cos’è l’ecosistema intestinale? Per ecosistema intestinale si intende l’insieme di

Come sono fatti i batteri?

Sono poco più di una decina le specie essenziali per la nostra soprav­vivenza; l’uso di questo termine non è casuale ma indica uno stato di simbiosi da cui non si può prescindere. Cosa sono i probiotici? I gruppi di microrganismi essenziali vengono chiamati probiotici e sono muniti di strutture di riconoscimento per il nostro sistema

I batteri e l’intestino

Il rapporto tra i batteri e la salute dell’intestino L’intestino umano, ma anche quello di tutte le altre specie presenti sulla terra, è una cavità priva sia di ossigeno, nello strato mucoso, sia di luce e rappresenta quindi una nicchia ecologica molto particolare. Lungo il tratto gastroenterico variano le condizioni di acidità, la quan­tità di

Stress

Lo sapevi che lo stress è una delle principali cause della sindrome del colon irritabile?

Intolleranze

Lo sapevi che, spesso, il meteorismo è dovuto alla presenza di intolleranze alimentari?

Sedentarietà

Lo sapevi che una vita sedentaria induce atonia delle pareti intestinali e, di conseguenza, stipsi?

Dimagrimento

Lo sapevi che l'idrocolonterapia, abbinata ad una dieta ricca di fibre, favorisce il dimagrimento?
Mens sana in colon sano